Crea sito

Facebook = Felicit…Infelicità

Facebook = Felicit…Infelicità
MySi: acquisti con semplicità sfruttando il tuo fedele smatphone
Condividi:

Facebook rende “infelici” ? Secondo uno studio riportato nell’ Economist e condotto da Ethan Kross, dell’Università del Michigan, e da Philippe Verduyn, dell’università di Lovanio,  più una persona usa Facebook e meno è soddisfatta della sua vita. bloggif_55c1d5b3e83d8Apparentemente sembrerebbe non esserci nulla di nuovo , visto che le vecchie ricerche avevano già messo in luce una correlazione tra il fatto di usare Facebook e la gelosia, l’isolamento e la depressione. Nel nuovo studio , invece , viene eseguito un esperimento in cui viene studiato lo stato emozionale di 82 persone , che usano abitualmente Facebook, con un’età compresa tra i 17/18 anni e durante il periodo di osservazione venivano registrate le emozioni dei soggetti ben 5 volte al giorno , sia su Facebook sia che si trattasse di rapporti sociali “diretti” che avevano avuto durante la giornata , oltre al completamento di un breve questionario a fine giornata . Analizzando i risultati è emerso che quando i soggetti usavano Facebook nel periodo compreso tra due questionari (ogni sera i soggetti analizzati dovevano rispondere a un breve questionario), la risposta era peggiore. Quando fu chiesto di dare una valutazione sul grado di soddisfazione all’inizio e alla fine del periodo di osservazione si notò che quelli che usavano di più Facebook davano risposte più negative. Al contrario, aumentavano le risposte positive se i soggetti riempivano il questionario a seguito di rapporti sociali “diretti” nel mondo reale. Lo studio non riporta , però , ragioni sul perché i due diversi tipi di socializzazione hanno effetti diversi. Lo studio di per sè non da molte risposte ma se incrociato con un altro che è stato svolto nelle università tedesche Humboldt e Darmstadt , su un campione di 584 utilizzatori di Facebook  tutti intorno ai 20 anni , si nota che il sentimento più “alimentato” dal social network è l’invidia, data dal fatto di vedere i risultati degli altri. I risultati cambiano, invece, quando cambia la fascia d’età. Ma dunque sarà vero checi facciamo influenzare così tanto da ciò che accade nella nostra “vita virtuale” al punto che quest’ultima ci provochi dei problemi anche n quella reale ? La risposta è sì perchè purtroppo oggigiorno le due “vite” sono talmente collegate da non essere più separabili.

Condividi:

COMMENTS